trento

Assalti a furgoni portavalori, sequestro di  beni da 400 mila euro

Le Fiamme Gialle di Trento assicurano alla giustizia un salernitano a capo di una presunta organizzazione criminale dedita a colpi anche in Trentino Alto Adige

TRENTO. In relazione ai reati di associazione per delinquere finalizzata a furti pluriaggravati e ai sensi della normativa di prevenzione antimafia, la Guardia di Finanza di Trento ha dato esecuzione ad un provvedimento di confisca, previo sequestro emesso dal Tribunale di Salerno, di due unità immobiliari e di 4 auto per un valore 400.000 euro di proprietà di G.P., residente a Scafati (Salerno), e del suo nucleo familiare. L'uomo ha numerosi precedenti per furto, rapine, ricettazione e traffico internazionale di droga e, secondo gli accertamenti della Guardia di Finanza, ha svolto il ruolo di capo di una presunta organizzazione criminale dedita ad assalti a furgoni portavalori, commessi anche in Trentino Alto Adige, sgominata grazie ad un'operazione

condotta dai carabinieri nel 2013. Il sequestro è arrivato a seguito di accertamenti patrimoniali nei confronti dei presunti componenti della banda. Il Tribunale di Salerno ha ritenuto che il patrimonio di G.P. e dei suoi familiari fosse sproporzionato rispetto alle loro capacità reddituali.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trento Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare