Pedina l’ex amica, 4 mesi per stalking

ROVERETO. Si erano conosciuti per caso, quando lui, artigiano sui sessant’anni, aveva fatto delle riparazioni nel suo appartamento. Da quel momento i due si erano sentiti spesso, allacciando una...

ROVERETO. Si erano conosciuti per caso, quando lui, artigiano sui sessant’anni, aveva fatto delle riparazioni nel suo appartamento. Da quel momento i due si erano sentiti spesso, allacciando una relazione che per la donna era di semplice amicizia. Lui invece dopo un po’ aveva iniziato ad essere pressante e persino geloso, fino a quando lei, stanca di un atteggiamento che trovava ingiustificato, lo aveva pregato di non farsi più vedere. Invece l’uomo da quel punto in poi lo incontrava tutti i giorni, più volte, con una ricorrenza un po’ sospetta. Lo incrociava in qualsiasi luogo, persino a passeggio nei boschi sopra la città, o sotto casa, dove lui la osservava dalla macchina parcheggiata. Non poteva essere una semplice casualità, e la donna ha iniziato a sentirsi pedinata, malgrado l’uomo, a dispetto della frequenza con cui i loro sguardi si incrociavano, non le rivolgesse più

né parole né messaggi. Così la donna lo ha denunciato per stalking e ieri mattina la gup Monica Izzo ha condannato l’artigiano a una pena tutto sommato modesta (quattro mesi di reclusione), ma riconoscendolo colpevole di aver disturbato i ritmi di vita della signora. Nessuna pena accessoria.

TrovaRistorante

a Trento Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics