borgo

Barista spiato con la telecamera dal socio

Borgo, denunciato un 53enne: aveva paura di essere truffato

BORGO. I carabinieri della Stazione di Borgo Valsugana, hanno denunciato a piede libero G.G., italiano 53enne, per interferenza illecita nella vita privata. Tutto nasce dalla denuncia del gestore di un locale borghesano che riferisce aver trovato un dispositivo elettronico di videoripresa montato sul soffitto del proprio locale, indirizzato sulla cassa.

I carabinieri, inizialmente, pensavano fosse un sistema per clonare codici bancomat dei clienti ma le indagini

conducevano ad un socio del denunciante che, ascoltato dai militari, riferiva il timore di essere truffato di parte degli incassi dal socio denunciante e che quindi, con il sistema da lui stesso congeniato, avrebbe avuto modo di verificare gli incassi, registrando le operazioni di pagamento.

TrovaRistorante

a Trento Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare