trento

«TedxTrento», 15 modi di declinare il verbo osare

Dal navigatore solitario al ricercatore, dalla pedagogista ai virtuosi della slackline ecco in anteprima chi sono i relatori dell’evento di sabato 28 al Teatro Sociale

TRENTO. Il coraggio di osare è il tema di «TedxTrento» il 28 novembre al teatro Sociale. E la varie declinazioni dell’osare saranno analizzate da 15 relatori. C'è il navigatore solitario, lo scienziato che combatte l'Aids, chi pianifica lo sbarco su Marte e chi attraversa le valli alpine camminando sospeso sul nulla.

E osare è anche non fermarsi davanti alle leggi, se ingiuste: Andrea Zanni, del board di Wikimedia Italia, ha fatto dell'open data la sua filosofia e cerca di rimanere «fedele allo spirito hacker che è alla base della migliore tecnologia che conosciamo: aperta, potente, a volte un po’ scomoda».

Sempre nel campo del sapere, va ricordata un'altra figura che non ha mai avuto paura di osare, Maria Montessori, antesignana dell'educazione come la concepiamo adesso: a parlarne è la pedagogista Daniela Scandurra. Di apprendimento si occupa il formatore comportamentale Leonardo Frontani che, sottolineando come la paura, per migliaia di anni, abbia assolto alla funzione di tenerci in vita, e si domanda con quanta incertezza siamo disposti a convivere.

Matteo Miceli è naufragato a 600 miglia dalle coste del Brasile: il suo giro del mondo a vela non stop con una barca eco-sostenibile in compagnia di due galline e un orticello, si è interrotto quando ormai mancava poco. Record, adrenalina e filosofia per Armin Holzer e Alessandro D'Emilia, esperti di highline, una disciplina sportiva che consiste nel camminare sopra una fettuccia larga appena 2 centimetri e mezzo e tesa ad alta quota. Per loro la «slackline non è una semplice fettuccia, ma un ponte tra culture».

Ma se per andare da una cima all'altra basta una fettuccia sottilissima, cosa serve per raggiungere addirittura Marte? Ne parlano lo scienziato delle costruzioni e dei materiali Nicola Pugno ed il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston. Dall'infinitamente grande, all'infinitamente piccolo: un uomo ha recentemente dato speranza a chi è malato di Aids,. Si chiama Massimo Pizzato e grazie al suo lavoro al Cibio ha fatto conoscere Trento e la sua università a livello mondiale.

Ha osato anche Daniele Fronza è un ragazzo di 19 anni che due anni fa, nonostante soffrisse di fibrosi cistica,ha deciso di scalare il Kilimangiaro. Le pareti invisibili sono invece quelle percorse dai climber della "Squadra non vedenti Arrampicata Sportiva Cus Bologna".

Una sfida anche quella di Michelle Franke, una storica dell'arte che ha buttato tutto al vento per entrare nella realtà delle startup digitali. E cis arà anche Fabrizio Renzi, innovatore e manager in un'importantissima ditta di alta tecnologia, cerca di dare la sua personale e sorprendente risposta.

Appassionato da sempre di informatica è anche il giovane "artigiano digitale" Giulio Michelon, che nel giro di un anno è riuscito a lavorare in Silicon Valley, aprire una ditta sua e diventare imprenditore. Andrea Segrè, presidente FondazioneMach e docente di Politica agraria, da anni è al centro di una importante campagna contro lo spreco alimentare.

Mattia Malfatti, montanaro, manager della conoscenza, ricercatore, appassionato di canto popolare spiega tutto sugli usi civici e come esercitare con responsabilità questi diritti, spesso neppure conosciuti. GuidoMarangoni è invece un «informaticomico», uno strano miscuglio tra ingegnere informatico e attore comico.

Infine sono quattro i performer che arricchiscono questa edizione di Tedx Trento: la noise revolution dei The Fabulous Beard, le creazioni di carta del maestro di origami Roberto Gretter, il ritmo fragile del Nuovo Circo di Tommaso Brunelli e la musica gestuale del Bio Coro

a bocca chiusa unita alle voci del Coro di voci bianche dei Minipolifonici. A presentare l'evento Carlo Ruatti ed Elisabetta Spada.

Pochi ancora i biglietti (acquistabili sul sito www.tedxtrento.it) ma tutto TedxT sarà comunque tramesso in diretta streaming.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trento Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare