JAZZ E DINTORNI

Tutta l’energia di Tino Tracanna

A Castel Condino seminari e concerti per palati fini

CONDINO. «Dopo circa 25 anni di vacanze a Castel Condino, mi hanno chiesto lo scorso anno di organizzare un piccolo seminario di due giorni e da quest’ anno alcuni concerti a cura degli insegnanti. Il seminario è dedicato in particolare ai bandisti, ma non solo, e così il progetto finale basato su arie di montagna e realizzato con la banda». Chi parla è Tino Tracanna, musicista di punta del panorama nazionale, noto per la sua partecipazione ai gruppi di Franco D’ Andrea e per la lunga militanza nel quintetto di Paolo Fresu, insieme al pianista Roberto Cipelli. Tracanna è anche uno dei musicisti più coerenti e originali nella propria produzione da leader: con il quintetto Acrobats, il suo più recente, lo abbiamo ascoltato in un bel concerto a Lagarina Jazz un paio di anni fa, e ora la stessa formazione, che comprende Mauro Ottolini, Roberto Cecchetto, Paolino Dalla Porta e Antonio Fusco, ha pubblicato il suo secondo disco, “Red Basics”, per l'etichetta Parco della Musica di Roma. Parte degli stessi musicisti sono coinvolti nella rassegna e nel seminario, da domani a domenica 17 luglio: «Dopo il successo del 2015 si è pensato di ampliare i tempi e i contenuti, introducendo diverse novità. Tra queste, l'esecuzione da parte della Banda San Giorgio di Castel Condino de “I sentieri dei canti”, partitura creata dal compositore e arrangiatore Corrado Guarino partendo da classici motivi della tradizione di montagna quali “Monte Canino” e “Stelutis Alpinis”. Un incontro fra linguaggi diversi, apparentemente distanti fra loro, fra tradizione e innovazione. Verrà proposta sabato 16 luglio, alle ore 21,30". La programmazione di “Eco in Jazz” parte domani nella cornice del Castello di San Giovanni a Bondone (ore 21) e avrà come protagonista il gruppo Tre plus One, con Tracanna ai sassofoni, Giulio Corini al contrabbasso, Vittorio Marinoni alla batteria e in qualità di ospite speciale Roberto Cecchetto, uno dei migliori chitarristi italiani. Venerdì 15, alla Pieve di Santa Maria Assunta di Borgo Chiese (ore 21) sarà in scena l’ “Inside Jazz Quartet”, rodata formazione che allinea, accanto a Tracanna, il pianista Massimo Colombo, il contrabbassista Attilio Zanchi e il batterista Tommaso Bradascio. Il gruppo proporrà i brani del recente album “Portraits”, nel quale si ascoltano composizioni di Thelonious Monk, Wayne Shorter, Yusef Lateef e di altre grandi firme del jazz. La serata finale di sabato 16, a Castel Condino, prima de “I sentieri dei canti”, proporrà alle 20.30 la Okeh

Orchestra del trombonista Mauro Ottolini, con Vanessa Tagliabue Yorke alla voce, Paolo Birro al pianoforte e Daniele Richiedei al violino. L’ originale quartetto proporrà un repertorio di brani risalenti agli anni Venti e Trenta, opportunamente arrangiati.

TrovaRistorante

a Trento Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics