basket eurocup

L’Aquila vola in alto, buona la prima stagionale in Europa

I bianconeri battono con 10 punti di scarto Villeurbanne, Behanan trascina i suoi risultando il miglior marcatore

TRENTO. La Dolomiti Energia Trentino ha iniziato al meglio la sua nuova avventura europea sconfiggendo per 85-75 l’Asvel Villeurbanne nella prima sfida dell’Eurocup 2017-2018. Con questa vittoria i bianconeri guidano il girone D. In avvio parte meglio l’Asvel che si porta subito sull’2-8 con le iniziative di Kahudi e Noua. Trento non si lascia spaventare e ricuce immediatamente lo svantaggio con le schiacciate Behanan e Sutton che valgono l’8-8. La partita procede a ritmo basso e l’intensità non è esattamente di quelle da ricordare. A dare la scossa ci provano proprio i due americani, Sutton segna dopo la rubata e lo stesso fa Behanan. L’Asvel non riesce a rispondere e Silins con un invenzione realizza il 18-12 (al 6’) che costringe i francesi al timeout. Al rientro in campo la musica non cambia, il solito Sutton da 11 punti nel solo primo quarto continua a dominare e, i suoi canestri, uniti a quelli di Flaccadori, fanno chiudere la prima frazione sul 25-18. A inizio secondo quarto Flaccadori continua il suo bel momento, ma il neo entrato Roberson ha un buon impatto e riporta i suoi sul 28-26 13’. L’Aquila ne ha comunque di più, funziona anche la panchina e realizza anche Franke, prima che Behanan, con due schiacciate consecutive, porti i suoi al massimo vantaggio sul 40-28 al 16’. L’ASVEL con Lighty prova a tornare lì, ma un Behanan dominante tiene i suoi sulla doppia cifra i vantaggio( 45-35). I francesi non mollano e finiscono meglio il primo tempo che si chiude 46-41 dopo la bomba di Harper. L’Aquila entra meglio sul parquet a inizio frazione e c’è il primo accenno di fuga con Flaccadori. I francesi non demordono, Kahudi e Nelson provano a rispondere, ma Baldi Rossi segna due volte dando la doppia cifra di vantaggio a Trento, lo segue Franke che dopo il bel lavoro a rimbalzo proprio del lungo emiliano realizza il canestro del 59-47 che costringe Jackson al timeout. In uscita dal timeout Nelson prova a riportare in gara i suoi, ma Baldi Rossi ricaccia indietro con un paio di belle realizzazioni. L’invenzione di Franke allo scadere chiude il quarto sul 64-52 su cui si arriva all’ultima frazione.

Gli ospiti iniziano meglio l’ultima frazione. Lang e soci confezionano infatti un 8-0 di parziale che porta Buscaglia a fermare la partita dopo meno di due minuti. Al rientro in campo la musica non cambia e Nelson realizza in entrata il canestro che vale il meno due. Nel momento migliore dei suoi Kahudi e Nelson commettono un ingenuità, il primo facendosi fischiare un tecnico, il secondo regalando tre tiri liberi a Flaccadori. Questi due errori permettono all’Aquila di respirare e tornare avanti sul 67-62. Kahudi risponde Behanan e Flaccadori firmano un nuovo allungo per 72-64. Dopo la grande rimonta l’ASVEL sembra infatti pagare la fatica e regala letteralmente due palloni con gli errori di Nelson e Roberson . La Dolomiti Energia ne approfitta e coi canestri di Shields, che segna nove punti di fila, allunga definitivamente

e chiude la gara. I francesi non riescono infatti a rispondere, e solo l’ex della gara, Lighty prova spinto dall’orgoglio a reagire , ma non basta. Flaccadori, uno dei migliori in campo, chiude ogni discorso inchiodando al ferro

Finisce 85-75 per la Dolomiti Energia.

TrovaRistorante

a Trento Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics