Benedetti e Crippa “stelle” per il calendario della Fidal

Atletica, alla presentazione della stagione all’aperto Giordano e Yeman hanno parlato delle loro ambizioni mondiali assieme al velocista Paissan

MORI. Parte da Mori la rincorsa mondiale di Yeman Crippa e Giordano Benedetti. I due mezzofondisti, reduci dal periodo di allenamento a Flagstaff, in Arizona, hanno tenuto a battesimo, assieme a Lorenzo Paissan, il calendario dell’ormai prossima stagione all’aperto di atletica. Nelle sale della cantina Mori Colli Zugna, il comitato trentino della Fidal si è riunito per illustrare il 2017, cominciato lunedì scorso con la gara di Pasquetta a Ospedaletto e che continuerà nel fine settimana in arrivo con la consueta riunione su pista (sabato) a Rovereto e con la Lagarina (domenica) a Villa Lagarina.

Tra gli eventi principali il Meeting di Trento il 29 aprile, la Bolognano - Velo, valida sia come campionato italiano di corsa in montagna che come tappa di Coppa del mondo di specialità il 28 maggio, il meeting Melinda il 24 agosto a Cles, il Gran Premio del Mezzofondo dall’11 al 25 luglio, il Trofeo Panarotta il 6 agosto e, più avanti, la Marcialonga Running il 3 settembre, la “30 Trentina” a Levico il 24 settembre, il Giro al Sas il 30 settembre seguito il giorno dopo dalla Trento Half Marathon e, per finire, il Giro di Rovereto il 7 ottobre. A livello giovanile si segnalano l’Arge Alp (16 e 17 settembre), la Quercia d’Oro (1° maggio) e il Meeting della Valsugana (11 giugno). A queste vanno poi aggiunte le varie competizioni regionali, come il circuito Montagne trentine che caratterizza l’estate con antipasto il 17 maggio a Darzo. Saranno tutti fuori provincia i campionati regionali sia a livello individuale (Bolzano) che a livello di club (Bolzano, Belluno e ancora Bolzano) che sfoceranno nei campionati italiani a Trieste (fine giugno) e nella Finale Oro di Modena (fine settembre).

Su tutti, come sempre, il Palio della Quercia, in programma il 29 agosto, a tre settimane dall’appuntamento principale della stagione, quei campionati mondiali di Londra cui aspirano senza mezzi termini tanto Crippa quanto Benedetti. Entrambi si daranno una mano in questa prima fase: Benedetti esordirà nei 1000 trainato da Crippa e quest’ultimo scenderà in pista nei 1500 con Benedetti a fare da lepre. Poi, comprensibilment,e le loro strade si divideranno: Crippa comincerà a mettere velocità e ritmo gareggiando in diversi 1500 per poi dare tutto negli appuntamenti internazionali dei 5.000, magari agli Europei under 23 di Bydgoszcz, in Polonia; Benedetti farà poche gare mirate per arrivare al top al Golden Gala (8 giugno) e cercare lì il tempo giusto. Per entrambi l’obiettivo è ritrovarsi sull'aereo che porta nella capitale britannica. Spera in una stagione meno travagliata il fratello di Yeman, Neka Crippa, che farà il suo esordio stagionale a Trieste dopo quasi 5 mesi di inattività. Il buon risultato della maratona lo scorso anno ha lasciato qualche strascico di troppo sui suoi tendini e il giudicariese ha così passato l’inverno a rimettersi in sesto, con l’obiettivo di migliorare ancora sui 42 chilometri. Il giovane velocista Lorenzo Paissan, invece, non ha ambizioni internazionali, ma cerca ancora di migliorarsi dopo una stagione indoor vissuta da protagonista: «La cosa migliore che potrei fare quest’anno - ha spiegato Paissan – è il mio personale sui 100 (10”73, ndr). L’annullamento dei campionati mondiali di Nairobi mi ha dirottato su altri appuntamenti come i campionati italiani a Rieti e i campionati europei under 20 a Grosseto. L’avversario in ogni caso sarebbe uno tosto, Filippo Tortu, ma anche solo vestire la maglia della Nazionale sarebbe

per me un piccolo traguardo ma un grande onore. Il record sfiorato più volte a gennaio? Da una parte dà un po’ di fastidio, dall’altra mi conforta sapere di valere quel tempo avendolo ripetuto più volte, piuttosto che farlo una volta e non avvicinarlo più».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trento Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro